Da / 3rd dicembre, 2014 / Notizie / Off

Non sempre l’innovazione è digitale. Lo dimostra il recentissimo brevetto depositato dalla Provincia di Ferrara che trasforma un semplice cartoncino in un comodo strumento per escursioni in bicicletta. Oltre ai caratteristici fori che consentono alla bike map di essere installata in qualsiasi manubrio, lo strumentoè completato dall’elenco dei punti di ristoro e strutture di servizio posizionati lungo il percorso, compreso i noleggiatori e riparatori di biciclette.

Tutto improntato su una cartografia chiara e dettagliata, abbinata ad un comodissimo road book con l’indicazione passo passo del percorso e la relativa chilometrica.

Le mappe, già disponibili presso gli uffici informazione di tutta la provincia, sono in distribuzione gratuita anche presso le strutture ricettive di Ferrara e dei lidi di Comacchio e possono essere richieste attraverso la seguente mail: maptur@provincia.fe.it.

Una prima mappa da manubrio è stata realizzata con il percorso che dal centro storico di Ferrara, conduce, attraverso un itinerario di circa 23 km, sino al Mulino del Po di Ro Ferrarese; da qui, è spesso possibile rientrare in città con la barca, per un’escursione complessiva di mezza giornata, compresa la sosta per il pranzo.

La seconda edizione della mappa, nelle lingue italiano, inglese e tedesco, è invece dedicata al delta, ed in particolare alle valli di Comacchio. Dalla spiaggia dei lidi infatti, la bike map conduce facilmente ad un itinerario mozzafiato, dove è quasi impossibile non vedere centinaia di fenicotteri rosa nel mezzo delle saline di Comacchio, attraversando il suggestivo paesaggio vallivo fatto di casoni ed indelebili richiami all’atmosfera di un tempo.

L’iniziativa ha subito attratto l’attenzione di altri territori limitrofi, che hanno chiesto la concessione d’uso del brevetto per replicare l’idea nelle realtà di Bologna, Modena, Parma, Piacenza, Faenza e Forlì.

Link suggeriti: http://www.ferraraterraeacqua.it/it/cicloturismo/cicloturismo