Da / 12th maggio, 2014 / Ferrara / Off

Palazzo Schifanoia : Fu costruito per volere di Alberto d’Este nel 1385 e più tardi trasformato e ampliato, soprattutto all’epoca di Borso (1465-1467). La facciata presenta un grande portale scolpito di squisita fattura.
La visita comincia dall’ala trecentesca, che ospita collezioni d’arte di varia natura, fra cui si segnalano quelle di pittura, bronzetti, oggetti d’avorio, tarsie lignee, ceramiche graffite e medaglie. Nel Salone dei Mesi si trova uno dei cicli d’affreschi più importanti del XV sec. in Italia. Opera collettiva di molti pittori, fra cui Francesco del Cossa ed Ercole de’ Roberti, il grande ambiente era suddiviso verticalmente in dodici scomparti, uno per ogni mese: sono giunti fino a noi quelli da marzo a settembre, da leggersi in senso antiorario. Nel’ adiacente Sala delle Virtù si ammira uno splendido soffitto a lacunari dorati e dipinti, eseguito da Domenico di Paris (sec. XV), raffigurante le virtù cardinali e teologali e le imprese estensi.